Chirurgia mininvasiva

CHIRURGIA MINI-INVASIVA SOTTO CONTROLLO ANESTESIOLOGICO


Chirurgia del Cavo Orale e dell'Orofaringe

In anestesia locale, se necessario con assistenza anestesiologica, trattiamo le piccole patologie chirurgiche del cavo orale e dell'orofaringe. Grazie ad una strumentazione tecnologicamente avanzata siamo in grado di eseguire l’asportazione di piccole neoformazioni del cavo orale con grande precisione. L’uso del microscopio e del bisturi a radiofrequenza riducono moltissimo i rischi di sanguinamento e il dolore post-operatorio. 
Presso il nostro Centro inquadriamo e trattiamo i pazienti affetti da disturbi respiratori del Sonno (Russamento Semplice e Sindrome delle Apnee Ostruttive Notturne). Dopo una scrupolosa valutazione clinica e strumentale e dopo colloquio con il paziente decidiamo su come procedere dal punto di vista terapeutico. E' previsto infatti sia un protocollo gestionale medico che chirurgico a seconda delle caratteristiche e delle esigenze del singolo paziente. Nel caso sia indicata siamo in grado di offrire al paziente un servizio di chirurgia mini-invasiva delle strutture nasali e faringee. Siamo infatti in grado di eseguire ablazione tonsillare con radiofrequenze. Quando correttamente indicato, tale procedura consente di diminuire il volume tonsillare nei pazienti con problematiche respiratorie notturne (russamento o sindrome delle apnee ostruttive) riducendo nettamente i rischi di complicanze  ed il sempre temuto dolore post-operatorio. Possiamo inoltre procedere ad irrigidimento del palato molle sempre con tecnica a radiofrequenze ed a turbinoplastica inferiore (vedi paragrafo a fondo pagina).

Chirurgia Microscopica del Condotto Uditivo Esterno e della Membrana Timpanica

In anestesia locale, ed eventualmente con assistenza anestesiologica, trattiamo le piccole patologie chirurgiche del CUE e della MT. Grazie all’utilizzo del microscopio operatorio riusciamo a eseguire medicazioni di cavità chiurgiche (esiti di timpanoplastica o di radicale mastoidea) ed eseguiamo exeresi di neoformazioni del CUE (come nel caso del granuloma piogenico presentato nei trafiletti sottostanti) o semplici biopsie. Inoltre eseguiamo in caso di perforazioni post-traumatiche della MT miringoplastica over-lay con posizionamento di innesto cartaceo. Nelle immagini accanto abbiamo evidenziato la membrana timpanica perforata di un nostro paziente dopo trauma in regione temporale. Nella immagine sottostante la membrana risulta integra ad 1 mese di distanza dopo posizionamento di innesto cartaceo. La procedura si è svolta presso il nostro Centro in anestesia locale in modo totalmente indolore. Nei casi di patologia labirintica cronica con crisi vertiginose ricorrenti ed invalidanti (come avviene nella Malattia di Meniere) eseguiamo la labirintectomia chimica mediante somministrazione intratimpanica di gentamicina).

Granuloma piogenico


Il granuloma piogenico rappresenta una neoformazione polipoide con caratteristiche di benignità frequentemente riscontratta nei distretti di competenza ORL. In questa fotografia viene mostrato un granuloma piogenico che occupava interamente il Condotto Uditivo Esterno. Il paziente è stato sottoposto in ansestesia locale e sotto controllo microscopico ad asportazione della neoformazione

Esiti chirurgici dopo asportazione di granuloma del CUE


Nella foto osserviamo gli esiti chirurgici a livello del Condotto Uditivo Esterno dopo asportazione della neoformazione. La procedura è stata condotta sotto controllo microscopico e si è svolta in anestesia locale, senza nessun particolare disturbo riferito dal paziente. Al termine della procedura il paziente ha mostrato completa risoluzione dei sintomi.

Chirurgia dermatologica

In anestesia locale, mediante utilizzo del microscopio operatorio, trattiamo le comuni lesioni cutanee frequentemente responsabili di sgradevoli inestetismi. 

Nella foto accanto abbiamo riportato un classico nevo melanocitico.
panchina per attesa pazienti
ufficio consulenze e visite

Chirurgia Endoscopica: Turbinoplastica ed altro

In anestesia locale, sotto controllo anestesiologico trattiamo con tecniche mini-invasive le comuni patologie delle Vie Aeree Superiori. La nostra sala endoscopica infatti è attrezzata con strumentazioni all'avanguardia per il trattamento sclerosante delle varici e delle teleangectasie nasali, per la chirurgia dei turbinati inferiori, per l'esecuzione di biopsie endoscopiche di tutto il tratto respiratorio superiore. Siamo inoltre in grado di gestire l'urgenza dei corpi estranei laringei grazie all'endoscopio con canale operativo che consente la rimozione di corpi estranei laringei (es. spine di pesce) sotto controllo video-endoscopico.  Utilizzando una strumentazione a radiofrequenza trattiamo le condizioni di ostruzione nasale cronica da ipertrofia dei turbinati (nella foto accanto mostriamo un tipico esempio di rinopatia ipertrofica con sottostante immagine relativa agli esiti chirurgici dopo turbinoplastica) grazie ad una procedura molto semplice e caratterizzata da un semplice decorso post-operatorio. Solitamente dopo turbinoplastica con sistema a radiofrequenza non viene eseguito tamponamento nasale riducendo così notevolmente il dolore. Il disconfort post-operatorio risulta ridotto rispetto ad altri tipi di procedure e di tecniche utilizzate. L'intervento viene sempre eseguito alla presenza di personale anestesiologico e nei casi in cui la analgesia locale non soddisfi il paziente eseguiamo una blanda sedazione. I risultati (visibili nelle immagini accanto) in accordo con i numerosi dati a disposizione in letteratura sono molto soddisfacenti.

Ci trovate a Codogno, in provincia di Lodi, in via Verdi, 25
Share by: